Caricamento Eventi

Non è certo una novità che i fondali di Portofino siano, ormai da tanti anni, un tripudio di vita sommersa e una gioia per gli occhi di tutti coloro che vi si immergono: ovunque si possono ammirare moltitudini di pesci, pareti piene di corallo rosso e sterminati boschi di gorgonie. E adesso, per chi ama scendere un po’, c’è anche un’altra sorpresa: in bella vista su uno sperone di roccia, a una sessantina di metri di profondità, una stupenda e rigogliosissima colonia di Gerardia savaglia; così imponente e vasta da spingerci a riservarle addirittura la copertina di questo numero di SUB di giugno. Leggete il servizio di Rino Sgorbani e poi andatela a visitare, ne vale veramente la pena. Un altro articolo molto interessante è quello di Sebastiano Guido sulle Azzorre, dove ha ritrovato intatti, e sempre pieni di pathos, sia il carosello delle mobule che quello degli squali azzurri. Due appuntamenti che in quella misura si possono avere solo lì. Per quanto riguarda le prove in mare, questo mese ci siamo immersi a lungo con il nuovo jacket Carbon di Cressi e con la maschera Italia di Seac, mentre fra le rubriche dobbiamo registrare il successo sempre crescente delle new entry, vale a dire delle nuove rubriche Free Diving e Tech Diving. Insomma, anche questo un numero da non perdere. Se non doveste trovare la vostra copia di SUB in edicola, cosa che purtroppo, con la crisi delle edicole, può capitare di frequente, e non lo avete ancora fatto, ricordatevi che potete abbonarvi anche adesso cliccando nell’apposita sezione di questo stesso sito. Arrivederci a presto, dunque…